Fondo Pertan

Motivazioni : per onorare la memoria di un giovane triestino di origine istriana Cristian Pertan, scomparso a soli 31 anni la mattina del 1 gennaio 2005 in seguito ad un incidente stradale, le associazioni “A.D.ES.” e “Cristian Pertan”, danno vita al “Fondo Italiano Pertan” con lo scopo di sostenere l’italianità nelle terre di Istria, Quarnaro e Dalmazia. Le attività mirano principalmente ad istituire librerie italiane nelle Comunità nazionali e in contesti simili.Breve profilo di Cristian Pertan: prestava servizio nell’ Esercito Italiano come ufficiale dei paracadutisti della Folgore dopo aver frequentato l’Accademia di Modena. Aveva molti interessi: in tutti i luoghi ed occasioni che poteva portava il Suo impegno ed il Suo sentimento per l’Istria, da cui la famiglia era originaria (Pizzudo da Matterada). Per questa terra scriveva canzoni con il gruppo musicale Non Nobis Domine, scriveva poesie, sventolava bandiere e portava amici a conoscerla non dimenticandone mai i tragici eventi della pulizia etnica che colpirono gli Italiani di allora. Accompagnava ad apprezzare quelle località italiane, a visitare le Foibe e luoghi simbolo e parlava correntemente il dialetto veneto-istriano e stimolava i giovani a parlarlo, per non far morire la tipica parlata regionale.

Organizzazione : raccogliere libri italiani, nuovi ed usati, individuando volontari in tutta Italia, riferendosi ai delegati delle associzioni di “A.D.ES.” e “Cristian Pertan”. Verrà stilata una lista donatore-libri, contenente i libri che ogni persona ha offerto e su ognuno di essi verrà apposto un timbro visibile. Dopodiché verrà stilata una lista complessiva donatori-libri dei libri destinati ad una Comunità degli Italiani che avrà espresso il desiderio di accogliere il “Fondo Italiano Pertan”. La lista complessiva donatori-libri andrà a costituire un documento formale ed ufficiale con la quale un rappresentante dei promotori del presente progetto andrà contestualmente a sottoscrivere consegnado tutti i libri raccolti e destinati ad una specifica comunità, lo stesso documento verrà sottoscritto dal rappresentante della Comunità accettante la donazione di libri. Il Fondo conta di raggiungere più località possibili in Istria, Quarnaro e Dalmazia.

Finalità: valorizzare la cultura italiana e veneta in quelle comunità e contesti che lo desiderano, unitamente alla volontà di stabilire nuovi rapporti con i residenti Italiani in Istria, Quarnaro e Dalmazia, nel proseguo del quel percorso fatto di concrete iniziative e sentimenti umani, di cui l’attività di Cristian Pertan era impegnata, assumendo come impegno delle associazioni dell’ “A.D.ES.” e “Cristian Pertan” e di tutti coloro che ne sono solidali condividendo tali propositi e progetti. L’ auspicio è anche quello di convolgere giovani e giovanissimi interessati a comprendere i sentimenti e i valori della storia, della cultura della comunità giuliano-dalmata che vanta una datazione bi-millenaria nel solco della sua valenza romana-veneta-italiana.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.